30/01/2015

“Orfeo e Euridice” alla Libreria al Ponte a Mendrisio

Copertine piccoleBuongiorno a tutte le nostre lettrici e a tutti i nostri lettori!

venerdì prossimo, il 6 febbraio alle 18:30 alla Libreria al Ponte di Mendrisio, si parlerà di mitologia! Sarà infatti presentato il nostro “ORFEO E EURIDICE. Un’interpretazione del mito che narra di Poesia, di Amore, di Morte e di Rinascita” scritto dal Dr. Andreas Barella.

DOPO LA PRESENTAZIONE VI SARÀ UN RICCO APERITIVO. SIETE TUTTE E TUTTI INVITATI. VI ASPETTIAMO!

Qua potete scaricare l’invito ufficiale: Orfeo al Ponte
Maggiori informazioni sul volume le trovate qua.

 

6/11/2014

Lutto alle pompe funebri premiato a Stresa

NarrStresa-264

Diego e Simona con il Sindaco della Città di Stresa Avv. Canio di Milia, durante la premiazione

“Trama ben congegnata e ricca di brillanti battute per una deliziosa commedia in prosa, dal ritmo serrato. Il divertimento è assicurato, mentre viene posato uno sguardo lieve su argomenti che, talvolta, si affrontano con fatica. Sublimi le note biografiche degli autori: una inusuale formula che riprende il tema della non casualità degli eventi che traspare anche dal romanzo” (Giudizio della Giuria dei Critici del Premio Stresa di Narrativa 2014 su LUTTO ALLE POMPE FUNEBRI)

È avvenuta negli scorsi giorni la premiazione del concorso letterario riservato ai romanzi e promosso dalla città affacciata sulle rive del Verbano. A ricevere l’onorificenza, nell’affollata sala Tiffany del sontuoso Hotel Regina Palace, sono stati inizialmente Diego Bernasconi (già sceneggiatore del film cinematografico campione d’incassi «La Palmira, ul film») con Simona Torriani (filologa e linguista), coautori del «Lutto alle pompe funebri» – che vanta tra l’altro le belle illustrazioni di Valentina Pellandini.

In seguito, è stato premiato il thriller-avventura «Il Segreto della Colomba», della ticinese Manuela Mazzi (www.manuelamazzi), in libreria da metà ottobre con il suo ultimo giallo «Il furto della verità». I due romanzi premiati, usciti per altrettante case editrici locali, hanno, infatti, ricevuto una targa speciale dalla giuria dei critici.

A tal proposito gli autori hanno svelato un paio di piccole anticipazioni. Tra queste, da una parte si è parlato del sequel de «Il Segreto della Colomba» atteso per maggio, dall’altra si è sussurrato di una possibile trasposizione teatrale, in perfetto stile dello sceneggiatore. Affair a suivre…

Diego Bernasconi, è autore dei testi della compagnia dialettale di Mendrisio e sceneggiatore del film «La Palmira, ul film». Simona Torriani è filologa e linguista. Del libro «Lutto alle pompe funebri» è in corso la trasposizione teatrale.

dettagli del libro
La biografia degli Autori
La pagina fb dedicata al volume

15/10/2014

Lutto alle pompe funebri premiato a Sesto San Giovanni

_DSC8199PREMIO LETTERARIO NAZIONALE  “VINCEREMO LE MALATTIE GRAVI” – II Edizione

Il nostro “Lutto alle pompe funebri” è stato premiato a Sesto San Giovanni con il terzo posto del Premio letterario nazionale “Vinceremo le malattie gravi”. EVVIVA i nostri Autori! Complimenti vivissimi a loro e bravi a noi!

Ecco la motivazione della Giuria: “Storia leggera, di piacevole intrattenimento, si legge d’un fiato perché è spassosa, divertente e davvero assai ben scritta da autori molto competenti.

Tutto ruota intorno al colossale equivoco iniziale che porta i membri della famiglia dell’anzianissima Clelia e gli amici del piccolo centro di montagna in cui vive, gestendo un’impresa di pompe funebri, a credere che lei sia morta, mentre invece è solo profondamente addormentata.

Peccato che, al suo risveglio, siano tutti andati via a organizzare il suo funerale…Tutti, ad eccezione del povero Otto, che deve gestire la situazione in mezzo a rocamboleschi “qui pro quo”.

Tra equivoci ulteriori, battute comiche, sparizioni di salme, marmellate tenute in fresco nei loculi del camposanto, carri funebri usati come ambulanze per partorienti…la vicenda prosegue fino al lieto epilogo in cui tutto si chiarisce e Clelia, presunta morta e misteriosamente sparita, fa ritorno da un pellegrinaggio a Lourdes, nell’incredulità generale e nella convinzione di qualcuno di questa volta la Madonna l’abbia fatto veramente grande, il miracolo…(!!!).

Molto ben tratteggiati i vari personaggi, cui gli autori mettono di tanto in tanto in bocca battute riuscitissime in dialetto lombardo; sembrano maschere della commedia dell’arte, e infatti questa storia si presterebbe molto bene, per le situazioni comiche proposte, ad essere riadattata per il teatro.

Apprezzabili anche le veste editoriale e le illustrazioni che ritraggono in modo scherzoso e caricaturale ma assai fedele alle descrizioni, i vari protagonisti.”

dettagli del libro
La biografia degli Autori
La pagina fb dedicata al volume

 

25/09/2014

La fonoteca nazionale svizzera e Orfeo e Euridice di Andreas Barella

Fonoteca nazionale svizzeraLa Fonoteca Nazionale Svizzera ha pubblicato la serata di presentazione del nostro volume “Orfeo e Euridice” di Andreas Barella. Si tratta della registrazione della bella serata tenutasi in giugno presso la Biblioteca Cantonale di Bellinzona e condotta da Stefano Vassere. BUON ASCOLTO!

Orfeo e Euridice. Presentazione del libro di Andreas Barella

 

La presentazione del volume e varie recensioni
La biografia di Andreas Barella

11/06/2014

Recensione a “Adolescenza il giardino nascosto”

Adolescenza, il giardino nascosto Andreas BarellaNon si tratta propriamente di una recensione al libro di Andreas Barella e pubblicato da Ericlea, ma di una trasmissione radiofonica mandata in onda dalla RETE UNO della Radio della Svizzera Italiana (RSI).

Cliccando su questo link potrete ascoltare Andreas Barella ospite di Millevoci  il 2 giugno 2014 in un dibattito dal titolo “Quello che i genitori imparano durante l’adolescenza dei figli”. Una trasmissione condotta da Mirella De Paris. A disquisire sulla magia dell’adolescenza ci sono, oltre ad Andreas, la Prof. Silvia Vegetti Finzi e Claudia De Lillo, meglio nota come Elasti (nonsolomamma.com).

Ecco la descrizione della trasmissione. “Uno psicologo e antropologo – Andreas Barella – una mamma giornalista scrittrice – Claudia De Lillo – e la psicologa e professoressa Silvia Vegetti Finzi sono ospiti di “Millevoci” per parlare di adolescenza. Lo faranno ma in una maniera un po’ particolare. Con l’aiuto del pubblico – invitato ad intervenire telefonicamente – per una volta si affronta il tema da un’angolazione insolita. Quasi rovesciata. Non sarà in sé l’adolescenza con i suoi imprevedibili scatti di maturità o di follia ad avere l’occhio privilegiato del programma: saranno invece proprio i  genitori di adolescenti (attuali, futuri o con l’esperienza nel cassetto) a raccontare quanto questa età meravigliosa e ribelle può infine contribuire alla loro crescita. Loro come mamme, come papà, come adulti che non possono mai illudersi di essere cresciuti davvero abbastanza, perché durante l’adolescenza dei loro figli dovranno anch’essi, per sopravvivenza o per convinzione,  fare dei passi avanti. L’incognita è dietro l’angolo: a quale prezzo, e con quali garanzie di successo?”

Buon ascolto! Se dopo esservi gustati la trasmissione, vi viene voglia di leggere il libro di Andreas BarellaAdolescenza, il giardino nascosto“, lo potete ordinare qui.